Cop-Francescoweb

Cartoline Rock/cartaceo
Guida imperfetta all'ascolto di centouno canzoni "definitive" della storia del rock


Francesco Villari
 
Sfoglia libro

-

con una nota introduttiva di VITTORIO NOCENZI

«[…] CARTOLINE ROCK, pieno dell’amore e dell’attenzione che l’autore ha per la musica tutta, racconta proprio questo: l’insindacabilità del gusto personale (che resta comunque off limits, zona sacra); il rifiuto di verità rivelate unilateralmente quando si parla di arte; l’utilità di ricordare a nuove generazioni che la qualità è spesso inversamente proporzionale alla quantità, e che una “piccola” canzone può raccontare una “grande” poesia. Le canzoni, quelle belle, sono scorciatoie per le nuvole. Tutta la musica è un’offerta, un gesto di offerta rivolto a qualcuno cui si porge la possibilità di fare propria la percezione intima di un altro essere umano. E se questa alchimia riesce, allora quella musica appartiene anche all’altro, come se l’avesse scritta in prima persona. In quel momento è sua e la reinterpreta dentro di sé in modo unico e irripetibile. Così la musica, nata nel privato e resa pubblica, torna dolcemente privata. Così il piccolo miracolo fatto da uno diventa la magia di tutti. Scrive Pier Paolo Pasolini: “La musica squarcia il velo della realtà per portare la persona nell’oltre”».

Vittorio Nocenzi

 

In copertina foto di Silvia D’Anna

per ordinarlo


Pagine



Commenta sui social network