Cop MIL entropia 2

Settecento pedagogico e riformatore. Scritti di Scipione Maffei, Gasparo Gozzi, Gian Rinaldo Carli, Gaetano Filangieri e Matteo Galdi


A cura di:

Roberto Sani
 
Sfoglia libro

-

 

 

I testi riprodotti in questo volume, «dovuti in genere non a specialisti del settore, ma a letterati, giuristi, economisti e alti funzionari dell’amministrazione pubblica, impegnati a ridefinire non i fondamenti teorici e le prassi educative in astratto, ma le concrete politiche scolastiche e formative, gli ordinamenti didattici e gli indirizzi di fondo dell’istruzione pubblica negli Stati assolutistici della penisola, assai difficilmente potrebbero essere identificati tout court come ‘classici’ della pedagogia e dell’educazione.
A meno che, andando necessariamente oltre l’accezione convenzionale sopra richiamata, si intenda attribuire al concetto di “classico” della pedagogia e dell’educazione un significato e una portata di gran lunga più ampi di quelli tradizionalmente stabiliti. Si voglia, cioè, annoverare tra i “classici” del settore anche quei testi che, scaturiti dalla concreta esigenza di modificare in profondità le istituzioni, i processi e gli stessi costumi educativi di una determinata società, esprimono al meglio lo spirito riformatore e le istanze di rinnovamento culturale e civile – oltre che squisitamente pedagogico ed educativo – di una determinata epoca».

TAG:


Autor*

Roberto Sani


Commenta sui social network