Marta quasi donna

Acquista

Digitale5.00
Aggiungi al carrello


Al centro di tutto c’è Marta, ha quasi 14 anni, è quasi donna. Poi c’è la sua famiglia e il resto del mondo, ai suoi occhi quasi tutto sbagliato, superficiale e stupido.

Marta sente dentro di sé la forza dei suoi anni, le sarebbe piaciuto «nascere uccello. Una rondine. Una colomba. E volare libera, a vedere il mondo intero». Contesta tutto, ma sente anche la difficoltà di mettersi in rapporto con gli adulti. Che non la considerano per quello che è o si limitano a osservazioni stupide, le solite frasi fatte: «Che bella figliola, quant’e simpatica... Uffa, i grandi non sanno dire altro?»

Unico suo riferimento la professoressa Giglioli, è giusta e le apre gli occhi sulle contraddizioni della realtà della vita. Ma deve dirle addio, perché la scuola finisce, ci sono le vacanze, il liceo e il nuovo sempre più complesso. Il suo «pianeta adolescenza» comincia a vacillare…

Un romanzo corale, fresco di sentimenti naturali e autentici, con tanti personaggi e tanti colpi di scena. Nel contesto degli anni Settanta.