La filosofia dell’educazione Scritti scelti di Antonio Banfi

Acquista

Cartaceo14.00
Aggiungi al carrello

a cura di: Massimo Baldacci
Codice ISBN: 978-88-99900-56-4
208   2020

Antonio Banfi si è formato nell’epoca della crisi storico-culturale della prima fase del Novecento, della quale ha saputo cogliere non solo il lato negativo, ma anche le potenzialità per lo sviluppo di una nuova sintesi culturale. Il suo pensiero, infatti, è stato una forza fondamentale di rinnovamento della filosofia e della cultura italiana ed ha esercitato una grande influenza anche nel dopoguerra. La filosofia dell’educazione di Banfi permette una comprensione della problematica formativa nella sua complessità, cogliendola su un piano teoretico universale. Da ciò deriva un atteggiamento metodologico critico-razionalista verso l’educazione, che consente di illuminare e indirizzare i suoi cammini storici. Ma da tale filosofia possiamo ricavare anche strumenti intellettuali per affrontare l’attuale crisi storico-culturale, legata alla globalizzazione dell’economia e all’ideologia neoliberista. L’impostazione banfiana, infatti, conduce all’idea di un’educazione completa, ostile a tutte le forme di unilateralità che limitano l’umanità dell’uomo. Come tale non può che portare a un atteggiamento critico verso la riduzione neoliberista dell’essere umano a mero produttore, e a prospettare e difendere una sua formazione omnilaterale.    Massimo Baldacci E’ professore ordinario di Pedagogia generale presso l’Università “Carlo Bo” di Urbino. E’ stato Presidente della Società italiana di Pedagogia (Siped). Tra le sue ultime pubblicazioni: Per un’idea di scuola. Istruzione, lavoro e democrazia (FrancoAngeli 2014); Oltre la subalternità. Praxis e educazione in Gramsci (Carocci 2017); La scuola al bivio. Mercato o democrazia? (FrancoAngeli 2019). Dirige la rivista “Pedagogia più Didattica” (Erikson).