VS La Rivista n. 21-22

Neo espressionismo
La pittura di Anselm Kiefer (1945) è il risultato di una solidificazione della memoria storica, dove le materie, dalla sabbia al piombo, dai girasole alle fotografie, insieme all`iconografia di paesaggi e di persone, di navi militari e di architetture, rimandano allo spessore del tempo e alle figure della cultura mitteleuropea. I suoi dipinti, di grande formato, sono infatti attraversati dai miti e dalle leggende che segnano la letteratura e il pensiero antichi.
Germano Celant


Non perderti più nessun numero della rivista e resta aggiornato su scuola, professione e formazione.

Notizie e informazioni

Il 20 febbraio incontro a Firenze su “Il Capolavoro”

La comunità di base “Le Piagge”, una realtà... leggi tutto »

Marino Cassini ci ha lasciati

È morto all'età di 92 anni Marino Cassini,... leggi tutto »

i libri del momento