CIDI Laboratori di espressività e manualità creativa



logo

Immagini teatri colori

Laboratori di espressività e manualità creativa

Corso di formazione per docenti di scuola dell’infanzia e primaria secondaria di 1° grado compresi gli insegnanti di sostegno

Settembre- Dicembre  ore 17-20
 

CIDI  piazza S. Sonnino, 13 – Roma

 

Vedi programma:

Il corso vuole unire leggerezza e contenuti, coniugando arte, gioco e sperimentazione visiva. I docenti affronteranno un percorso che attraversa differenti linguaggi e tecniche artistiche imparando a utilizzarli come espressione del proprio mondo emotivo. Verranno apprese sia le tecniche espressive che le modalità di coinvolgimento degli alunni nel processo di apprendimento.

Il corso è articolato in due incontri di base di impostazione pedagogica e didattica due sezioni laboratoriali e un incontro finale di sintesi e di presentazione delle attività svolte in classe.

Con l’educazione all’arte e all’immagine, caratterizzata da un approccio di tipo laboratoriale, l’alunno sviluppa le capacità di osservare e descrivere, di leggere e comprendere criticamente le opere d’arte. Lo sviluppo di queste capacità è una condizione necessaria per creare un atteggiamento di curiosità e di interazione positiva con il mondo artistico. È importante infatti che l’alunno apprenda, a partire dai primi anni, gli elementi di base del linguaggio delle immagini e allo stesso tempo sperimenti diversi metodi di approccio alle opere d’arte, anche attraverso esperienze dirette nel territorio e nei musei. (…) Per far sì che la disciplina contribuisca allo sviluppo di tutti gli aspetti della personalità dell’alunno è necessario che il suo apprendimento sia realizzato attraverso l’integrazione dei suoi nuclei costitutivi: sensoriale (sviluppo delle dimensioni tattile, olfattiva, uditiva, visiva); linguistico-comunicativo (il messaggio visivo, i segni dei codici iconici e non iconici, le funzioni, ecc.); storico-culturale (l’arte come documento per comprendere la storia, la società, la cultura, la religione di una specifica epoca); espressivo/comunicativa(produzione e sperimentazione di tecniche, codici e materiali diversificati, incluse le nuove tecnologie); patrimoniale

 

Incontri di base

Giovedì 12 settembre

A cosa serve l’arte, l’arte a scuola. Conciliare l’aspetto ludico e l’aspetto artistico. Leggerezza nell’arte e nel fare arte in Munari. Il lavoro individuale come parte integrante del lavoro corale finalizzato al prodotto artistico finale.

 

Laboratorio sull’utilizzo espressivo della carta, prima parte: sperimentazione delle possibilità espressive di un foglio di carta: piegare, strappare, intrecciare, bucare eccetera. Realizzazione di piccole opere di arte contemporanea.

Giovedì 19 settembre

Le indicazioni nazionali della disciplina Arte e immagine, presentazione e discussione. Approccio ai materiali e alle tecniche espressive. Sensibilizzazione alla composizione e all’organizzazione degli elementi nello spazio. Il laboratorio: aspetti teorici, pedagogici e didattici, potenzialità, risorse, materiali, tecniche di manualità artistica ed espressiva.

 

 

Laboratorio sull’utilizzo espressivo della carta, seconda parte

 

Laboratori

Giovedì 3 – 17 – 24 – 31 ottobre e 7 novembre

Miti e fiabe in scatola. Progettazione di mini scenografie per raccontare storie.  Il laboratorio mette in gioco le molteplici potenzialità dei partecipanti: capacità di ascolto, capacità progettuale, uso del disegno e dell’immagine finalizzata a una realizzazione tridimensionale, scelta e utilizzo di svariati materiali, organizzazione del testo letterario in sequenze, coordinamento del lavoro tra i partecipanti, ricerca di unità stilistica, drammatizzazione. Prove di rappresentazione in sequenza. Sono previsti interventi dell’attrice Michela Cesaretti (lettura ad alta voce, tecniche di narrazione).

Giovedì 14 – 21 novembre

Gli strumenti dell’artista

Gli elementi di base: il segno, il colore, la forma, seguendo le indicazioni di Bruno Munari, Paul Klee e altri artisti.

Giovedì 12 dicembre

Incontro di sintesi finale

Incontro di sintesi delle attività svolte in classe con gli alunni a partire dalle sollecitazioni ricevute durante il corso: i partecipanti presenteranno gli itinerari didattici sperimentati e discuteranno con le relatrici le basi pedagogiche e l’approccio metodologico scelto.

Docenti del corso:

Laura Fasciolo maestra d’arte, presidente dell’Associazione Segnavento

Angela Maria Petrone docente di scuola primaria

Michela Cesaretti Salvi attrice

Il percorso per un totale di strutturato in 10 incontri modulari di tre ore ciascuno.

Per partecipare è necessaria l’iscrizione annuale al Cidi di Roma, valida per tutte le iniziative dell’associazione (20 euro)

Si richiede un contributo di 120 euro che può essere pagato anche con la carta docente. Per  i docenti che hanno partecipato al corso della scorsa primavera il costo complessivo è di 100 euro.

L’iscrizione avviene inviando una mail a cidiroma@cidiroma.it  e, per i docenti di ruolo interessati, anche attraverso la piattaforma S.O.F.I.A. del MIUR. Il corso verrà attivato con un numero minimo di partecipanti.

Verranno forniti i materiali necessari alla realizzazione dei laboratori, è richiesto l’uso di oggetti personali quali forbici, matita, colla a stick, pennarelli, pennelli ecc.

Il CIDI, già soggetto qualificato per l’aggiornamento e la formazione in servizio del personale della scuola (Protocollo n. 1217 del 5.07.2005), è stato confermato secondo la direttiva 170/2016.

Verrà rilasciato attestato di partecipazione.

Per informazioni e iscrizioni:

cidiroma@cidiroma.it  tel. 06/5881325www.cidiroma.it – www.facebook.com/CidiRoma

Piazza S. Sonnino, 13 – Roma